Guayabera, una camicia da...premio Nobel

Pubblicato il da Andrea Ballerini

Nella città di Sancti Spiritus a Cuba, esiste un museo dedicato alla guayabera, tipica camicia caraibica e non solo, nel quale sono presenti diverse camicie appartenute ad alcuni personaggi, anche famosi. Anche il premio Nobel, Gabriel García Márquez, ha donato al museo la sua guayabera.

Tra le tante personalità a fare un omaggio al museo provinciale di Sancti Spíritus a Cuba, è stato Gabriel García Márquez, scrittore colombiano e premio Nobel per la letteratura, ma non si tratta di un manoscritto o un oggetto legato alla sua attività, si tratta più semplicemente di una camicia, la guayabera, tipico abbigliamento dei paesi caraibici, che in questo museo cubano è presente come una collezione di oltre cento guayaberas, appartenute a personalità politiche, intellettuali e artistiche. La guayabera di Marquez fa parte di una vasta collezione, quella del museo di Sancti Spíritus che è un vero e proprio progetto culturale che vuole conservare le camicie di grandi personalità, prima fra tutte quella di Fidel Castro o di un altro Nobel per la letteratura come il guatemalteco Miguel Ángel Asturias. Tra le guayaberas anche quella rossa di Hugo Chávez, presidente del Venezuela, che l'aveva ricevuta in regalo dal presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula Da Silva.

La guayabera è una camicia a maniche lunghe o corte, caratterizzata da pieghettature verticali (alforzas) con due o quattro tasche, molto diffusa in America Latina, nelle Antille e che in Messico viene indossata anche come camicia nuziale. La sua origine è naturalmente latino americana, ma mentre i cubani asseriscono che sia nata nella loro isola, allo stesso modo i messicani rivendicano l'origine dell'indumento nella penisola messicana dello Yucatán. Il nome, Guayabera, secondo i cubani, deriverebbe da una leggenda su una povera cucitrice di campagna che cuciva grandi tasche per le camicie del marito, in modo che potesse metterci la guaiava (un frutto) raccolta nei campi; un'altra fonte lega il nome guayabera agli abitanti di una zona vicino al fiume Yayabo a Cuba. Una delle sue particolarità, oltre alle tasche, sono le alforzas, piccole pieghettature che si trovano sia sul davanti, sia dietro la camicia. Tradizionalmente il colore di questa tipica camicia è il bianco o ecru, ma come tutti i prodotti che diventano prodotto commerciale, le guayaberas sono diventate anche di altri colori.

Guayabera

Con tag America Latina

Commenta il post